Formazione psico-socio-sanitaria

Nello svolgimento della sua pratica professionale, l’operatore sanitario che eroga assistenza diretta alla persona in strutture sanitarie o nei servizi territoriali, è particolarmente esposto a relazioni di stretta vicinanza, non solo fisica ma soprattutto affettivo-emozionale sia con l’utenza sia con i componenti della stessa équipe sanitaria. In questa fitta e complessa rete umana, risulta spesso molto difficile per l’operatore trovare e mantenere il giusto equilibrio emotivo-relazionale tale da rendere efficace e allo stesso tempo gratificante il proprio lavoro.

In linea con il moderno assetto legislativo, che tende non soltanto a garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro ma ad aumentare le condizioni di maggiore benessere dei lavoratori, il corso si propone come un intervento per prevenire i malesseri da stress lavorativo, fornendo ai partecipanti conoscenze teoriche e strumenti pratici per liberarsi dallo stress e dalle emozioni negative, trasformandoli in energia positiva e vitale per vivere meglio il proprio lavoro.

I modelli scientifici a cui si fa riferimento sono: Cognitivista-costruttivista, Immaginativo e  Bioenergetico.

La particolarità di questo corso è l’ampio contenuto esperienziale offerto, soprattutto attraverso la  Bioenergetica e la possibilità di trasferire facilmente i concetti teorici e le pratiche svolte durante le lezioni nella realtà lavorativa quotidiana.

Intervento integrato
Il tipo di intervento formativo proposto è un intervento che si sviluppa a partire dall’integrazione di tre approcci teorici: Analisi Transazionale, Analisi Bioenergetica , Scuola di Comunicazione e Problem Solving Strategico.

L’utilizzo di questo tre approcci è positivo :
1- perché insieme possono contribuire a dare completezza ai contenuti informativi e formativi relativi agli interventi in ambito educativo:
* l’approccio transazionale, con il suo linguaggio semplice e profondo nello stesso tempo, dà la possibilità di comprendere come funzioniamo, come esprimiamo la nostra personalità in termini di comportamento, come comunichiamo offrendo poi degli strumenti che portano verso il cambiamento
* l’approccio bioenergetico punta l’attenzione sul corpo sottolineando che star bene significa percepire energia e gioia nel corpo e aiuta ad avvicinarci sempre di più al vero Sé, che se ne sta nascosto e un po’ imprigionato sotto la nostra corazza caratteriale. Attraverso esercizi ed esperienze porta le persone a sentirsi di più, ad essere cioè più se stesse e quindi a stare meglio.
* il punto di vista strategico, invece, è un importante apporto per la soluzione di problemi. Non si interessa di conoscere i contesti nella loro storia lunga e profonda, ma utilizza il dialogo strategico e tecniche mirate per aiutare persone e gruppi ad avere una comunicazione fluida e arrivare alla soluzione di problemi e conflitti.

2- per avere una scelta tra tre modalità diverse dà l’opportunità di scegliere quella più in sintonia con la persona o il gruppo al quale si sta proponendo l’intervento
A chi è rivolto
Insegnanti dei diversi ordini di scuola ( a partire dall’asilo nido), educatori, genitori, volontari e associazioni che operano negli ambiti sociali o sanitari, studenti ( nelle scuole in cui sono previsti progetti di sensibilizzazione al benessere)

Obiettivi
Gli obiettivi dei corsi sono quelli di fornire spunti teorici riguardo alla personalità umana, alla relazione interpersonale, al benessere e alla capacità di problem solving, ma soprattutto di fornire ai partecipanti, attraverso una modalità di conduzione esperienziale, strumenti operativi da utilizzare all’interno del loro contesto quotidiano. Gli obiettivi specifici verranno però individuati di volta in volta a seconda delle richieste dei referenti dei vari interventi educativi, perché possano essere aderenti alla loro realtà.

Contenuti
I contenuti saranno mirati al contesto educativo .
In generale verranno offerti e sperimentati i contenuti principali della teoria dell’Analisi Transazionale e dell’Analisi Bioenergetica (quelli più attinenti ai contesti educativi), le tecniche di comunicazione efficace e il dialogo strategico.

Metodi
Ogni intervento, pur basandosi su principi generali e comuni, viene costruito per lo specifico contesto da cui parte la richiesta. Verrà fatto un incontro con uno o più referenti per mettere a punto il progetto. Per quanto riguarda il corso o cicli di incontri, verrà utilizzata una modalità partecipata. Il conduttore fornirà alcuni contenuti teorici che poi verranno rielaborati attraverso esercizi e momenti esperienziali dai partecipanti.
E’ previsto un momento finale di verifica e di valutazione dell’esperienza formativa.

Conduttori
Gli incontri saranno tenuti dalla dottoressa Cantaluppi, che potrà essere affiancata da colleghi con una formazione professionale simile, con i quali da anni c’è un rapporto di collaborazione professionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...